La vita in diretta del Funo, squadra che milita nel campionato ECCELLENZA di Bologna. Spazio aperto per i giocatori e i tifosi del DREAM TEAM

mercoledì, ottobre 31, 2007

La crisi del DREAM TEAM

Il passaggio nella max serie è stato più traumatico di quanto si pensasse.
Le prime due partite sono state uno shock!!!!! 10 gol presi...a fronte dei 9 incassati in tutto il girone d'andata nella passata stagione!

Tolto il primo match, perso in maniera netta contro una formazione che ritengo ancor oggi decisamente superiore a noi, le altre 4 partite si potevano vincere tutte. Ne abbiamo vinta una sola. Questo è il dato che deve far riflettere. Quando in 4 occasioni (3 in casa tra l'altro) hai la possibilità di poter vincere 4 partite e ne vinci una sola devi riflettere. Così si retrocede.

Quali sono i problemi?
Certamente la difesa balla e ogni qual volta la partita entra nel vivo, andiamo sistematicamente in affanno prendendo quasi sempre gol.

L'attacco produce, ma non concretizza. Segnamo poco più di un gol a partita di media...che non sarebbe neanche male, ma ne prendiamo troppi.

Soluzioni. Beh, non sono l'allenatore e non ho il diritto (ma sicuramente, perdonate la presunzione, le capacità si) di dettare qualcosa.
Cambierei modulo, questo sicuro. Per un motivo molto semplice; se hai una rosa di 20 giocatori, e hai i migliori che ricoprono ruoli d'attacco o simili...bisogna cercare di farli giocare.
Se hai 3 difensori a referto...e puoi giocare con 3 difensori senza creare catastrofi...si gioca con tre difensori, utilizzando più centrocampisti e attaccanti. 3-5-2, 3-4-3.
Sicuramente rischiosi, certamente d'attacco...ma non mi pare che giocando con 4 o 5 difensori sino ad oggi...si siano ottenuti risultati rilevanti.

K.

lunedì, ottobre 29, 2007

La Domenica Sportiva...Nuova Ed. (29/10)

Motori

Annata magica per l'Emilia Romagna. La regione non è nuova alle vittorie della Ferrari e di centauri di nascita emiliano/romagnola, ma la doppietta di Ferrari e Ducati, entrambe vittoriose in entrambi i campionati (marche e piloti) è qualcosa di sensazionale.
Vittorie maturate in maniera diversa ma ricche di gusto. Mentre la Ducati ha letteralmente dominato la stagione, lasciando briciole agli avversari la Ferrari ha completato una rimonta che pareva impensabile.
Credo che due aziende come Ducati e Ferrari debbano essere un vanto per l'Italia intera. Un paese troppo spesso criticato e mal visto all'estero ha dimostrato di poter vincere anche la dove ci sono tecnologie e investimenti importanti. Da non scordare la vittoria Aprilia nelle classi 125 e 250, come quasi ogni anno avviene!!!!


Campionato di riferimento: serie B

Buon punto del Bologna a Frosinone, squadra che veniva da 4 vittorie consecutive. Un pareggio in trasferta non è da buttare e non si può vincere sempre. La strada per tornare in serie A è questa.

Basket
Le bolognesi non attraversano un buon periodo.
Della Fortitudo non parlo perchè non conosco le problematiche interne alla squadra. Da virtussino dico solo che con un play come Conroy si rischiano brutte figure...come quelle fatte con Pesaro e Napoli.

K.

Commento

Un pò in ritardo...per smaltire la rabbia più che altro.


Sconfitta per 2 a 1 contro una buona squadra. Il Pianoro ci ha una volta di più dimostrato che essere squadra in queste categorie è più redditizio che avere diverse individualità.

Denominatore comune di questa stagione; per segnare un gol dobbiamo creare diverse occasioni da rete e gestire il possesso molto più degli avversari, mentre per subirne bastano poche azioni.
Potevamo perdere...ma risultato più giusto sarebbe stata la vittoria e non il pareggio. Abbiamo invece perso e questo deve far riflettere. L'arbitro ha sicuramente condizionato l'andamento della gara, ma una squadra coesa, come noi non siamo, non balla e non va in ansia quando la partita si accende, soprattutto nei minuti finali.


A 5 partite, gicoate, dall'inizio del campionato sono ottimista.
La prima sconfitta mi aveva fatto credere, pensare ad un livello troppo alto per noi. Le successive 4 squadre mi hanno invece fatto credere ad una salvezza possibile. Non facile, ma possibile.
Dobbiamo lavorare tutti in tal senso e i risultati arriveranno.

K.

lunedì, ottobre 22, 2007

5° giornata

Lunedì 22 ottobre 2007
Stadio Olimpico di Funo di Argelato
DREAMTEAM
Vs
Pianoro Vecchio

mercoledì, ottobre 17, 2007

Il testa coda...

...premia meritatamente gli uomini di Beoni.
Il coach, criticato alla vigilia e in odor di esonero si gioca le ultime carte disponibili contro la prima in classifica.

Partita dominata. Il gol di Bogian arriva dopo una serie di clamorose occasioni mancate. Nel tabellino anche due legni colpiti. Nel finale il DreamTeam resiste alla reazione d'orgoglio degli avversari, portando a casa una importantissima vittoria.

P.S.: breve ma avete colto...non ho tempo in sti gg.

K.

lunedì, ottobre 15, 2007

La Domenica Sportiva...Nuova Ed.

Riprende, in ritardo rispetto alla normale progammazione televisiva, la domenica sportiva. Ci concentreremo in particolare sullo sport bolognese, non tralasciando però il contesto nazionale.

Campionato di riferimento (cadetteria)
Prestazione a dir poco insufficiente del Bologna al Garilli. Sembrerebbe l'antefatto alla descrizione di una clamorosa debacle...e invece espugniamo un campo storicamente ostico, grazie al mio omonimo Mingazzini. Evito la cronaca, per l'annoso problema dei diritti televisivi che ostacolano oltre modo il tifoso medio.
Vincere in trasferta è da grande squadra. Ripeto una volta ancora che il Bologna quest'anno dà l'idea di solidità. La classifica comincia a delinearsi; in testa insieme alle pretendenti alla promozione della vigilia troviamo due sorprese.
...continua

Monday Night...

Stadio Olimpico di Funo di Argelato
h. 21.00
DREAMTEAM
Vs
Otesia45

mercoledì, ottobre 10, 2007

Sul Bologna...

...non mi sono ancora espresso quest'anno.

Credo che i tempi siano maturi per dare un primo commento.

Sull'organico non si discute, ma anche l'anno scorso sono stato tra i tanti che reputava i rossoblu da serie A e quindi potrei sbagliarmi anche quest'anno, ma quello che in questa stagione si è visto, rispetto al passato campionato è la grinta e l'agonismo messo in campo (avellino a parte).

Gran pate del merito l'attribuisco ad Arrigoni, che ha ancora diversi problemi tattici (soprattutto in attacco) ma dal punto di vista caratteriale sa trasmettere quella carica necessaria, soprattutto per un campionato cadetto.
Mi sono già scoperto...Arrigoni mi piace. Non condivido il poco minutaggio di certi giocatori, quali Danielivicius, ma rispetto il fatto che da allenatore segue sempre la squadra e conosce meglio di chiunque altro i propri giocatori. Escludo il fatto che vada a simpatie quindi...

Il denominatore comune della stagione è che ad ogni partita del Bologna di quest'anno ci si aspetta la vittoria, su qualunque campo e contro qualsiasi avversario. Clima ben diverso dall'anno passato...dove molte volte ci si augurava di non subire gol.

Per adesso bene così, anzi, molto bene.

K.

martedì, ottobre 09, 2007

...il Funo cala il TRIS

Terza sconfitta in tre uscite. Non si può dire che l'anno sia cominciato bene. 0 punti, ultimissimo posto in classifica e due pesanti sconfitte contro due dirette concorrenti per la salvezza, ormai obiettivo dichiarato della compagine di Beoni.

A Pian di Macina si gioca alle 21.00. Primi sentori d'inverno...si sono toccati i 10°, ancora poca cosa, ma abituati alle temperature equatoriali del Belpaese, il cambio si fa sentire.

Beoni schiera il Bitto in porta, Alberg, Fancio il Capitano e Tasso in difesa, Sove Bledar Merlo e Mazi a centrocampo, Andre e Matte in attacco. A sedere, come detto da qualcuno...panchina milionaria!!

Parte benissimo il Funo, come del resto nell'uscita precedente, invertendo un trend dell'anno scorso che ci vedeva dormienti i primi 20 minuti (ma poi si vinceva). Possesso palla e un paio di clamorose occasioni (palo di Andre su tutte). Loro sono davvero poca cosa, ma sono squadra compatta, che difende con tutti gli effettivi. Qualitativamente, se possibile, peggio del Serena80, ma decisamente migliore come contesto.
Il primo tempo termina a reti inviolati, e qui c'è la prima grossa pecca della stagione. Non segnamo quando dobbiamo.

Nella ripresa il solito film. Cross (o presunto tale) di un avanti avversario, palla che rimbalza beffarda in gol. A freddo, puniti immeritatamente. Secondo lao negativo della stagione. Loro alla prima occasione (se così la si vuole chiamare) fanno gol.
A onor del vero pareggiamo subito, gran bomba su punizione del Matte.
Cominciano i cambi, e...questa volta siamo avvantaggiati (si pensa) dalla panchina rispetto agli avversari; eravamo in 17 con tutti i ruoli coperti. Beoni avrà pensato: ' metto i milionari e vinco'. Infatti entra uno a caso (io) e prendiamo gol. (è la seconda volta che entro e prendiamo gol :-) ).

Le squadre a essere sinceri, erano già lunghe da un pezzo e il loro raddoppio nasce da una evidente posizione di fuorigioco.
Entra anche Manu e per due volte rischia il pareggio. Loro, troppo fallosi (ma qui viene fuori l'esperienza) rimangono in 10, ma il risultato non cambia.

Commento generale: buon primo tempo, buona reazione su entrambi iloro vantaggi, ma ci sono lacune evidenti. Alberg e Bledar finalmente hanno giocato e si è visto e sentito. Qualcun altro sembra che stia tornando a livelli accettabili, un altro purtroppo starà via due mesi (manu)...infine dovremmo inserire il Nore. Speriamo che queste 4/5 persone ci facciano fare quel salto di qualità di cui necessitiamo...altrimenti subentra il baratro.

K

lunedì, ottobre 08, 2007

Pian di Macina VS DREAMTEAM

Lunedì 8 ottobre 2007
Pian di Macina
Vs
DREAM TEAM
h 21.00
Stadio Pian di Macina

mercoledì, ottobre 03, 2007

1 e 2 Giornata.

Riassumo in un post unico le prime due partite del DREAMTEAM.

Debutto assoluto nel campionato di eccellenza sul campo dell'Amola, compagine di San Giovanni già da anni nella max serie. Secca sconfitta per 5 a 0 senza attenuanti. La formazione schierata da Beoni, nonostante il grande impegno degli undici titolari e di chi è subentrato a gara in corso era sprovvista di troppi ruoli fondamentali. Molti giocatori hanno occupato zone del campo a loro sconosciute, non per colpa dell'allenatore ma per esigenze di froza maggiore. Ritengo che anche in formazione tipo avremmo faticato a raccogliere un pari. Da sottolineare sullo 0 a 0 un rigore clamoroso non assegnato al DREAMTEAM. Anche in questo caso...probabilmente non sarebbe cambiato nulla...però.

Esordio su ns campo, lunedì sera contro il modesto Serena80.
Prima gara all'olimpico di Funo, pubblico delle grandi occasioni e formazione tipo (al momento). Non mi dilungo sulla cronaca del match. Altra sconfitta, sempre 5 gol incassati ma 4 fatti stavolta. Qualcosa non torna, anche se siamo nella categoria superiore 10 gol in 2 partite sono un'enormità, l'anno scorso e quello prima ancora non avevamo subito 10 gol se non alla fine del girone d'andata (forse).

Difesa da RIFARE. Indispensabile la presenza di ALBERGHINI. Sugli altri uomini si potrebbe discutere, ma il mio modestissimo parere è che in una circostanza come questa serve sicurezza e giocatori esperti.

Il centrocampo è troppo leggero può contare solo su un centrale di ruolo; Sove. L'allenatore è costretto ad affiancarlo ogni volta con qualcuno di nuovo, che gioca fuori ruolo in attesa dei rientri.

In attacco è tornato Bogian, ma ha precaria durata. Anche la linea offensiva non ha ricambio. Angelellli e Bogian sono al momento soli. Anche qui si aspetta che arrivi qualcuno, e che altri possano tornare a fare il proprio ruolo.

La considerazione finale è che a ranghi completi possiamo fare un decoroso campionato. a differena degli altri anni non sarà possibile improvvisare. I casi dell'anno scorso in cui, con formazioni...AD MINCHIAM...riuscivamo a fare risutato...sono da accantonare assolutamente!!!!!!!!!!

K.

BOLOGNA F.C. 1909

ACCADDE OGGI

3 ottobre 1909

A Bologna viene fondato il Bologna Football Club. L'albo d'oro del Bologna comprende 7 scudetti (1924-25, 1928-29, 1935-36, 1936-37, 1938-39, 1940-41 e 1963-64), 2 coppe dell'Europa Centrale (1932 e 1934), 2 coppe Italia (1970 e 1974), un torneo dell'Esposizione di Parigi (1937), una Mitropa Cup (1961),un torneo anglo-italiano (1970) e un Intertoto (1998). Alla fondazione partecipano soprattutto dirigenti e calciatori d'oltralpe. Il primo presidente è lo svizzero Louis Rauch mentre uno dei protagonisti in campo è lo spagnolo Antonio Bernabeu, fratello maggiore di Santiago che negli anni Cinquanta diventerà l'amatissimo presidente del Real Madrid. I colori della squadra sono da sempre rossoblu ma non a righe verticali bensì a scacchi, come la divisa indossata dai fratelli elvetici Gradi, che giungevano al campo d'allenamento del Bologna con la divisa del loro vecchio collegio svizzero.

Aggiungo a questo risicato commento; squadra retrocessa 3 volte in serie B e 1 in C1. Lo stadio Dall'Ara, dove gioca da sempre il Bologna venne costruito durante il ventennio fascista e prese il nome di Littoriale. Contava oltre 50.000 posti.

Giocatori da ricordare dell'amato Bologna F.C (mi scuso per le eventuali omissioni, soprattutto per i giocatori di qualche anno fa) : Biavati, Puricelli, Cappello, Nielsen, Haller, Pascutti, Bulgarelli, Schiavio, Negri, Fogli, Perani, Savoldi, Mancini, Pagliuca, Dossena, Baggio, Ingesson, Anderson, KOLYVANOV, Pagliuca, Marocchi, Cruz, Signori...


lunedì, ottobre 01, 2007

Cadetteria

Campionato di riferimento (CADETTERIA)

Il Bologna non va oltre il pari nel derby più sentito (non da me) dell'anno.

Tralasciando sulla copertura degli eventi di serie B, che radio a parte, obbligano ad andare allo stadio per poter anche solo fornire una cronaca obiettiva ci si deve fidare della stampa e del, seppur bel, programma di rete7.

Non abbiamo segnato, dominando in lungo e in largo e questa è una pecca. Arrigoni ha, come sempre fino ad oggi, cambiato in corsa l'attacco, ottenendo questa volta scarsi risultati.
Al di la di questo, personalmente quest'anno le cose sono cambiate decisamente e me ne accorgo dal fatto che tutte le partite che il Bologna gioca, sono sempre in attesa della vittoria finale, in casa o fuori, a prescindere dall'avversario L'anno scorso questo non accadeva...poi come stavolta, non è arrivata la vittoria, ma la squadra trasmette forza e serenità...e vedrete che la promozione quest'anno non ci sfuggirà...

K.