La vita in diretta del Funo, squadra che milita nel campionato ECCELLENZA di Bologna. Spazio aperto per i giocatori e i tifosi del DREAM TEAM

sabato, aprile 14, 2007

SUL BOLOGNA...

Altra disastrosa prestazione dell'undici bolognese. 2 partite decisive per l'accesso diretto alla serie A, 6 gol presi, 0 punti fatti, gioco pessimo, difesa sconcertante.

Tifo Bologna da sempre, lo seguo dall'infanzia nelle gioie (pochissime) e nei dolori (tantissimi)...siamo all'anno zero. In serie B, senza un'identità, senza grinta, senza cattiveria...senza niente di niente.

La rosa non è male, evidentemente gli altri hanno fatto meglio (il Genoa è forte, soprattutto dopo il mercato di gennaio, il Napoli molto meno) o più semplicemente, e credo fortemente in questa seconda ipotesi, noi stiamo facendo molto male.
In campo non abbiamo una guida, salvo Antonioli e Marazzina che si sbattono molto e Filippini, un gladiatore. E' venuto meno Bellucci nel momento topico insieme a quel Danielivicius comprato a gennaio e suo naturale cambio, senza dimenticare il migliore dell'anno per rendimento e dedizione alla squadra, Nicola Mingazzini. Una squadra come il Bologna però, in serie B, dopo i propositi iniziali, non può aggrapparsi alle assenze, tutti i giocatori devono, e così ci era stato detto, essere all'altezza della situazione.
Non voglio fare il sentimentale, ma senza scomodare i Baggio e i Kolyvanov, quando in campo avevi certa gente, anche in una giornata funesta, come le ultime, potevi aspettarti un qualcosa...una giocata, una fiammata. Qualcosa!. Niente! In campo c'era Meghi...io da tifoso non ho mail il timore che il ragazzo possa fare qualcosa...sono sempre strasicuro che non combinerà niente. E' un esempio per sisntetizzare la ns attuale situazione. Meghni...in campo...gli avversari godono. Non ho nulla di particolare contro il giovane (ormai non più) francese, solo non è un fattore, come non lo sono gli altri.

Siamo il Bologna, siamo di Bologna, siamo LA città invidiata da tutti, siamo civili, educati, mai sopra le righe, calmi e pazienti, senza fanatismi ed eccessi...bene VOGLIAMO UNA SQUADRA DEGNA DI BOLOGNA E DELLA SUA GENTE.

TRANQUILLI NON BLOCCHEREMO MAI A1, A14, A13...MARCONI E STAZIONE CENTRALE, NON E' NELLA NS NATURA, CHIEDIAMO UNA SQUADRA DEGNA DI UNA GRANDE CITTA', QUALE BOLOGNA E' E SEMPRE SARA'.

Da grande estimatore del presidente Cazzola, anche per la mia passione virtussina, sono sicuro ci sarà un'inversione di tendenza.


Nicola Candini