La vita in diretta del Funo, squadra che milita nel campionato ECCELLENZA di Bologna. Spazio aperto per i giocatori e i tifosi del DREAM TEAM

venerdì, settembre 29, 2006

mercoledì, settembre 27, 2006

...anche ad Alberg!!!


...perchè qualcuno della famiglia è in dolce attesa!!!

Congratulazioni


Felicitazioni a Matte, convolato a nozze! Dalla squadra un imbocca al lupo...a lei!!!!

martedì, settembre 26, 2006

500 VISITE!!!!

Il blog ha toccato e superato le 500 visite da agosto, da quando è stato inserito il contatore per intenderci!!! Questo a dimostrare che anche se siamo sempre i soliti a postare...qualcuno che ci lurka c'è.

Qualche curiosità statistica:
Provenienze: oltre all'Italia abbiamo ricevuto 10 visite da Belgio, 2 da Spagna, Inghilterra e Germania...
Parole chiave: oltre a qualche nome e cognome e funopol curioso sapere che alcuni utenti sono arrivati al blog cercando le parole busona, canappia e soccia!!! :-)

...

CAMPIONATO SOSPESO

Come da oggetto, per campo impraticabile partita rinviata. Si torna in campo sabato, mentre la partita in calendario, sospesa, dovrebbe essere recuperata giovedì 5 ottobre 2006.

lunedì, settembre 25, 2006

LA domenica sportiva (24/09/06)

Le Bolognesi
Sul Bologna mi sono già espresso nel post http://funopol.blogspot.com/2006/09/sul-bologna.html, stasera speriamo che i rossoblu riprendano la corsa verso la promozione interrotta a Piacenza.
Martedì e Giovedì torna il grande basket a Bologna con un doppio derby come antipasto ad una stagione che si preannuncia avvincente. Prima al PalaLandRover, ritorno al PalaMalaguti...

MotoGp
Tripletta a Motegi, pista dell'HRC. Capirossi, Rossi e Melandri nell'ordine hanno dominato il Gp del Giappone, rendendo paradossalmente la gara noiosa. Il passo di Capirex dalle prove di venerdì era parso inavvicinabile per tutti quanti e così è stato, mentre Valentino è riuscito a guadagnare punti su un Hyden apparso in grosse difficoltà. Melandri completa il podio tutto italiano, precedendo con la propria honda privati la coppia HRC ufficiale.
Discorso titolo riaperto, Vale è a meno 12, le prossime tappe dell'Estoril e Valencia saranno decisive. Si preannuncia un grandissimo finale di stagione.

Ciclismo
Onore a Paolo Bettini autore di una gara mostruosa. Campione del Mondo dopo essere stato Campione Olimpico.

Coach Beoni...

...suona la carica.

Marco Beoni, riconfermato coach del DREAM TEAM chiede una prestazione da 3 p.ti. La buona prestazione della gara d'esordio deve essere un punto di partenza e non di arrivo.
'voglio capire se siamo da promozione' dice Beoni ' e per saperlo ho bisogno di una prova di carattere da parte dei ragazzi'.
'Per la promozione' continua coach Beoni ' si deve vincere in casa e pareggiare fuori, vediamo di continuare con la tabella di marcia'

Capitan Ghini, in linea con i propositi del suo allenatore rincara la dose ' voglio che la gente si meriti di indossare la ns gloriosa maglia'

DREAM TEAM - Osteria Grande

Esordio casalingo per la formazione di Beoni.
Scatta alle 21 il campionato all'Olimpico di Funo, si prevede il tutto esaurito. Pubblico delle grande occasioni per salutare l'inizio dell'avventura.

DREAM TEAM vs Osteria Grande
Stadio Olimpico di Funo di Argelato
h.21.00
GARA SOSPESA PER PIOGGIA E RINVIATA IN DATA 5/10/2006

mercoledì, settembre 20, 2006

Sul Bologna...

Come da prassi stagionale (perchè faccio sempre in tempo a cambiarla), ho seguito le vicende del glorioso BfC1909, nello specifico in quel di Piacenza (stadio impresentabile e curva ospite desolatamente vuota).

Il Bologna ha perso e giocato un brutto calcio, nonostante un non meglio precisato commentatore di SKY abbia descritto la partita come molto piacevole, aumentando i miei interrogativi sui posti di lavoro assegnati a familiari...ma ha ancora una volta evidenziato una schiacciante superiorità rispetto agli avversari, ogni qual volta si vedessero scampoli di gioco. Il probelma è che ieri sera è successo poche volte, ed il Bo ha pagato la 5 uscita a vuoto di Anotonioli (su 4) nelle ultime 2 partite più di quanto immaginato...e abbiamo perso. L'unico motivo per cui ho voluto scrivere questo post è di invitare il BOLOGNA a non dissipare il patrimonio che ha questo anno rispetto agli avversari. La superiorità è schiacciante rispetto a suqadre, che come nel caso del Piacenza schierano giocatori risibili, che stoppano la palla di stinco ...(ieri sera imbarazzanti Rizzo & C....qualunque giocatore dilettantistico abbia assistito alla partita si è chiesto il perchè loro giochino in un campionato professionistico)

Ora, la sconfitta può starci e ci starà anche in futuro, ma ragazzi mi raccomando, sarebbe un delitto, il bologna è davvero superiore rispetto ai pari categoria.

Nicola Candini

lunedì, settembre 18, 2006

La Domenica Sportiva (18/09/2006)

Le Bolognesi
Il Bologna continua la serie positiva sotto la guida del buon Renzaccio. Vittoria come da pronostico contro il neo promosso Spezia che issa i rossoblu in testa insieme all'altra formazione cromaticaticamente rossa e blu il Genoa. I rossoblu riescono a imporsi solo nella ripresa grazie ad una doppia prodezza di CapitanBomberBellucci, dopo essere stati raggiunti e...quasi superati.Finale al cardiopalmo, con lo Spezia che pareggia e colpisce una traversa al 91, ed i rossoblu che nell'azione seguente siglano con una prodezza di Bellucci il sorpasso.Descritta così sembrerebbe l'epilogo di una partita fortunata; niente affatto, nel primo tempo il Bologna comanda il gioco, domina il campo ed evidenzia una differenza notevole rispetto agli avversari. Le prodezze del portiere avversario e qualche errore di mira mantengono in corsa lo Spezia, buona formazione, ma nettamente inferiore al Bologna. Alla fine, anche se l'epilogo è stato sportivamente drammatico il risultato è sacrosanto. SerieBLa Juve vince in casa contro un mai domo Vicenza, il Napoli perde a Piacenza (prossimo avversario rossoblu) , il Genoa vince in casa contro il Rimini. Per il sottoscritto niente di ecclatante, ci sta che il Napoli perda a Piacenza...e se devo essere sincero, dopo la Juve l'organico più forte mi pare quello del Bologna.

Tennis
L'Italia femminile vince la Fed cup contro il Belgio della Henin, l'equivalente della Davis al femminile.
Vittoria storica e grandiosa per il movimento, anche se, duole dirlo, le ragazze da decenni ormai sono superiori agli uomini. Schiavone, Santangelo e Pennetta sono tra le prime 30 giocatrici del mondo da anni.

MotoGP
Mondiale riaperto, ma poteva andare molto meglio. La pioggia scombussola tutto e riapre i giochi. Vince Melandri, autore di una grande performance sull'asfalto bangato, precedendo un Vermullen che nulla aveva da perdere e un Valentino sempre in rimonta che ha faticato a trovate feeling con l'assetto da bagnato (o meglio, ha preferito la prudenza inizialmente) ma che ha saputo compiere sorpassi decisivi come l'ultimo su Gibernau (bollito!!).
Capirex settimo, anch'esso sempre in rimonta...vede allontanarsi le già poche speranze di titolo.
Hayden 5° riesce a limitare i danni; con tre gare da disputare Valentino deve recuperare 23 p.ti, difficile ma non impossibile. Sembra fuori completamente Pedrosa, sul bagnato risibile, ieri addirittura doppiato.

Real Calderara 0 - DREAM TEAM 0

Prima partita dell'anno e buon pareggio sul campo di una compagine appena retrocessa dalla max serie.

Dall'intervista al CAPITANO; il Funo si presenta largamente rimaneggiato, lo testimonia la presenza di soli 3 elementi in panchina a dispetto di una rosa di 23 uomini. Un giovane ragazzo in porta, alberg, raffa, macca e il rosso in difesa, sove, bledar, il capitano e mazinga in mezzo al campo e gnugna in appoggio a manu unica punta.
La sintesi della partita è presto fatta, netta supremazia territoriale del Dream team, che dopo appena un minuto centra un palo con un sempreverde Gnugna. Le occasioni arrivano durante tutto il corso della partita, il loro portiere (cico che saluto, come tutta la squadra avversaria che in gran parte ha gocato con me nei juniores a calderara) compie interventi notevoli compreso un salva risultato a fine partita.

Il Capitano si dichiara soddisfatto della performance, in trasferta e sul campo di una squadra appena scesa dall'eccellenza. Il sottoscritto si associa in toto.

Nicola Candini da Emanuele Ghini

sabato, settembre 16, 2006

Il Calendario

1 Real Calderara - FunoPol THE DREAM TEAM

2 FunoPol THE DREAM TEAM - Osteria Grande

3 Oasi - FunoPol THE DREAM TEAM

4 FunoPol THE DREAM TEAM - San Marino

5 Boca - FunoPol THE DREAM TEAM

6 FunoPol THE DREAM TEAM - Carteria

7 Sole Luna - FunoPol THE DREAM TEAM

8 FunoPol THE DREAM TEAM - Tre Borgate

9 RIPOSO

10 San Donato - FunoPol THE DREAM TEAM

11 FunoPol THE DREAM TEAM - Maggiore Ravone

martedì, settembre 12, 2006

FunoPol DREAM TEAM 2006/2007

ALLENATORE
Marco Beoni

PORTIERI
22 Gabriele Corazza nato a Kampala (Uganda) il 16/07/1979
85 Sansonetti Jimmy

DIFENSORI
12 Caporale Raffaele
21 Comastri Heric nato a Bentivoglio il 21/3/1974
30 Rossetti Stefano
18 Manganelli Luca
8 Alberghini Alex
2 Morisco Matteo
0 Tassoni Valerio
78 Licastri Ignazio
32 Montanari Massimiliano

CENTROCAMPISTI
5 Soverini Marco
3 Merli Claudio
11 Ghini Emanuele nato a Bologna il 17/05/1972
24 Bledar Luli
74 Accomo Fabio
10 Candini Nicola nato a Bologna il 21/03/1979
6 Zuffi Fabio
78 Freccero Riccardo
69 Niccolò Antonio

ATTACCANTI
20 Fancelli Mirko
23 Stefani Luca
7 Palma Donato Antonio
17 Boggian Manuele
9 Angelelli Matteo

lunedì, settembre 11, 2006

!!! Grazie Campione !!!!



Gp di Monza, Michael Schumacher vince e annuncia il proprio ritiro a fine stagione. Epilogo di un campione, vincere e annunciare l'intenzione di dire basta, interrompere una carriera fantastica, al momento unica, probabilmente irripetibile.

Comincia a correre in F1 nel 91 sulla Jordan e già nel 92 vince il primo gran premio, a SPA, pista che Michael definisce ancor oggi la più bella del mondiale (sono perfettamente d'accordo, anche sulla play è la pista più bella).
La sua bravura è gia notata da tutti e cominciano le prime schermaglie con Senna, il primo grandissimo campione che Michael incontrerà nell'arco della sua carriera. Negli anni battaglieranno col tedesco Villenevue, Hill, Hakkinen, Raikkonen, Montoya e Alonso. Nel 92 la prima vittoria, nel 94 il primo mondiale subito bissato nel 95 (nonostante 4 gare di penalizzazione). Due mondiali, una carriera già folgorante e la decisione (da vero campione) di salire su una monoposto in crisi di risultati e di identità. La Ferrari. Icona unica dell'automobilismo e dell'automobile a livello mondiale, sogno di clienti e piloti, simbolo di qualcosa di indescrivibile.
Ma la scelta del campione è quella di mettersi in gioco e rischiare. Scendere dalla macchina vincente e salire su un qualcosa da ricostruire, di leggendario si, ma che piloti bravissimi prima di lui avevano rifiutato (Senna) per scarse garanzie tecniche o fallito (Prost e Mansell).
Schumacher sale sulla leggenda dell'automobilismo mondiale e la trasforma in vincente, come è giusto che sia. Il binomio diventa irresistibile, i successi cominciano subito alla prima stagione.
Arrivano anche i mondiali, che mi piace ricordarlo sempre, potevano essere ben di più (ricordate Coulthard a SPA nella pioggia, l'incidente nel 99 e lo stop in pole position a Suzuka!!)

Stabilisce tutti i record della formula 1, diventa leggenda vivente pilota e uomo di riferimento, simbolo e mito allo stesso tempo.

Schumacher ha tantissime caratteristiche, ma la costanza di percorrere decine e decine di giri con tempi da pole position sempre. Grandezza unica, di una difficoltà mostruosa. La differenza tra il grande pilota e la leggenda. L'unico pilota su cui la scuderia, la squadra ha sempre potuto contare quando l'avversario diretto entrava ai box...sapevano che Michael inquei pochi giri avrebbe guadagnato secondi e secondi e secondi...e avrebbe vinto la gara, come domenica a Monza dove ha quasi scherzato con il miglior Raikkonen della stagione!!

Un grazie a un campione al quale sono molto legato, che mi ha regalato emozioni uniche anche e soprattutto a livello personale. Con Michael finisce anche una parte della mia vita, legata a una persona che non c'è più!!

Grazie Campione!!

Nicola Candini

La Domenica Sportiva (11/09/06)

Motori
Shumacher annuncia l'addio e vince dominando il suo 5 Gp d'Italia. Raikkonen tiene bene, ma si capita che Michael stava scherzando. Tre giri record consecutivi dopo l'entrata del finlandese ai box gli spianano la strada. Alonso, fumante di rabbia oltre che di motore gli cede 10 p.ti. Il mondiale è riaperto, Cina, Giappone e Brasile ci diranno chi sarà il campione del mondo 2006. La Ferrari scavalca la Renault in testa al mondiale.

Patetica e risibile protesta della Renault, per voce di Briatore. Si vince e si perde, si deve saper vincere e saper perdere. A Monaco Schumacher dalla pole fu retrocess in ultima posizione (non in 10°). Nessun commento al tempo da parte della ferrari, anzi, si criticava Schumacher oltre ad averlo penalizzato. Stavolta Alonso retrocesso in 10° posizione (non in ultima) e continue lamentele, anche sul mass damper...argomento già ampiamente dibattuto e dove per altro sono già state chiarete le irregolarità Renault.

Una soluzione c'è, continuate a fare le Twingo...

Solito pazzesco spettacolo del Motomondiale. Valentino, il fenomeno, conquista la 5 vittoria stagionale davanti ad un sempreverde Capirossi (bolognese su moto bolognese...).
Campionato apertissimo, Valentino torna in corsa distante ormai solo 26 p.ti da Hayden, in netto calo.
Campionato equilibrato e vittorie ben ripartite (valentino a parte con 5 successi), 2 vittorie a testa per Capirex, Macho, Hayden e Pedrosa.
Confermo le mie affermazioni dell'anno scorso, il motomdiale è lo spettacolo sportivo più appasionante

sabato, settembre 09, 2006

Buona la prima

Inizia il campionato di serie B probabilmente più qualitativo della storia. Ai nastri di partenza Juventus, Bologna, Genoa e Napoli ma anche Brescia, Verona e Modena. Altissimo il livello.

Il mio amato Bologna si presenta con buoni giudizi dalla critica e...dal sottoscritto. Ottima squadra, che amalgama bene giocatori di categoria superiore (marazzina, meghni, castellini, amoruso, bellucci, nervo, marazzina, antonioli, zauli e filippini) a giovani dal futuro speranzoso (terzi, costa, smit, della rocca), il tutto sapientemente diretto da quella vecchia volpe del Renzaccio.

Prima uscita a Pescara dove nelle ultime 10 partite non abbiamo mai vinto. Squadra senza Marazzina, con Megnhi e Zauli in appoggio a Bellucci unica punta. La vittoria arriva solo nel finale, grazie ad una prodezza di Amoroso che di piattone insacca nel sette dopo aver raccolto una rezspinta dall'area.

Partita non esaltante ma l'undici rossoblu ha controllato agevolmente, concedendo una sola occasione (su palla inattiva) agli avversari e dando sempre l'idea di poter gestire e amministrare a piacimento.

Il campionato di serie B è lungo, lo scorso campionato ci ha insegnato che l'importante è rimanere in scia alla vetta, dando il colpo decisivo nel finale.

Nicola Candini

venerdì, settembre 08, 2006

Nazionale e critiche

La nazionale ha giocato e perso a Parigi, contro i vicecampioni del Mondo. Soloni e scienziati vari accusano tutto e tutti, da Donadoni a Guido Rossi (mi domando il nesso), dalla Federazione ai giocatori...insomma di tutte erba un fascio.

Ritengo che serva non tanto coerenza, quanto intelligenza calcistica, il che non mi pare difficile non si sta parlando di fisica quantistica.

Abbiamo vinto un mondiale con una squadra che ha fatto del gruppo la sua forza principale e che ha sfruttato fattori vantaggiosi (la fortuna serve sempre, basti pensare a italia90, usa94 o francia98).
Ci siamo presentati a Parigi con una squadra in primis diversa, senza la preparazione adeguata e ...ultimo ma non da sottovalutare, con la pancia piena.
Sommando questi aspetti (negativi) alla voglia di riscatto della Francia, al fatto che si giocava in trasferta con un pubblico bramoso ...credo non ci sia nulla di male nell'aver perso.

Non è colpa di Donadoni, tantomeno dei giocatori impiegati. I fattori erano tutti sfavorevoli, bastava analizzarli.

In ultima analisi vorrei ricordare non esiste la funzione campioni del mondo = vincire per forza e sempre, anzi!! Il titolo non è sinonimo di imbattibilità...siamo campioni del mondo allora gli altri ci fanno vincere :-)

Nicola Candini

mercoledì, settembre 06, 2006

Prima sfida dell'anno






a 1







x noi, non x Alberg ahah...ed eravamo praticamente in 2 in meno!!! ahah

venerdì, settembre 01, 2006

LA MADRINA

Come tutte le grandi squadre è giusto che una madrina ci segua e ci sponsorizzi nella ns avventura. Come la Felini per la Virtus, la Ferilli per la Roma, la Falchi per la Lazio, Simona Ventura per il Toro e nessuna (perchè non sono matte) per il BOLOGNA anche il DREAM TEAM merita una donna copertina.

le prime concorrenti...perchè...FNP(fatti non pugnette, il Kendo non è cioccolataio)
PS: ora posso postare solo quelle dove ci sono anch'io per privacy, appena QULCUNO mi manderà il consenso via mail e SMS avrete i book). E datevi da fare squadra di cialtroni!!!! Non posso sempre fare tutto io!!!!










Chiara, 25 anni









sempre Chiara con Samy (23 anni) e IL CAPITANO








il CAPITANO con Samy e Simo (30 a salire)










IL CAPITANO con Maddy (22 anni)










Laura, 21 anni (sorry)






























Serena, 29 anni


















...UNDER CONSTRUCTION...

CALENDARIO

E' uscito il calendario 2006/2007

Si debutta sabato 16 settembreal'OLIMPICO di Funo.

Under construction...

LA PAGINA DEL COACH

Comunicazioni Mister/Squadra:


Convocazioni:


Varie: