La vita in diretta del Funo, squadra che milita nel campionato ECCELLENZA di Bologna. Spazio aperto per i giocatori e i tifosi del DREAM TEAM

giovedì, febbraio 23, 2006

ALLORA...

Con la doppia sfida contro l'Infortunistica abbiamo concluso il girone d'andata, e conseguentemente abbiamo incontrato tutte le compagini del campionato.
La squadra tecnicamente più valida, dopo di noi, è senza dubbio l'Olimpia, che però è attardata in classifica e difficilmente riuscirà a tornare nel gruppo di testa. Delle altre direi buona squadra il Vi.Bo, decenti il Villafontana e il Tre Borgate...per il resto il vuoto.

Qualitativamente, detto da uno che gioca a pallone da tanto tempo (non tanto quanto Alberg ma quasi :-) )...non dovrebbe mai esserci storia. Dovevamo vincere tutte le partite, invece ci ritroviamo distanziati dalla prima e pressati da due 'squadre' decisamente inferiori.

Ebbene, non so se riusciremo ad arrivare primi, ma d'ora in avanti non si gioca più per vincere, ma per STRAVINCERE. Mi sono rotto i coglioni di perdere da gente che col calcio non c'entra niente!!

Può sembrare strano, ma sono SERIO e mi girano pure i maroni.

K.

Tra un match e l'altro...





grande festa, tanto casino, molti amici...per citarne solo qualcuno: Tony Inoky, Gep Presicci, Margaret Tuchter, Yoghina, Andrea (quello dei Bee Have), Satomi (anche questo dei Bee Have), Scialpi, l'On. Cirino Pomicino, Nello Cusin, Luca Reggiani (un mio amico), il Negro (il mio barbiere), Carolina Morace, Drupi, Hurcastle & McCornick...e tanti altri...

Il commento di Coach Beoni (copiato e incollato) sulla partita DREAM TEAM-Infortunistica

Se devo dare un giudizio sulla partita giocata Lunedi' sera, non saprei da dove cominciare. Quasi certamente ho sbagliato a mettere giu' la formazione iniziale, anche perche non era pensata in quella maniera. Ma purtroppo sono giunti vari problemi, che mi hanno fatto cambiare la formazione la sera stessa. Complessivamente devo ammettere che i ragazzi hanno giocato bene, anche se troppo nervosi per i miei gusti.
Dobbiamo ancora imparare a far girare di piu' la palla tra i piedi, soprattutto giocarla con i centrocampisti. Devo ammettere che e' difficile giocarla con i centrocampisti se sono loro i primi a non farsi vedere. Concordo pienamente con quello che scrive Kendo!!!!

I VOtI DEL MISTER
I VOTI del MISTER: GNAPPO 6 sui primi due gol purtroppo non posso dire niente, perche' la colpa e' stata una dormita della difesa. Rigurdo al gol preso su calcio d'angolo e' stata una dormita del portiere. RAFFA 5.5 deve riuscire ad imparare a goicare da centrale difensivo, anche se propio non e' il suo ruolo. Nei primi '20 minuti non riesce a trovare la sua posizione, per tanto la difesa va in banana. Nel secondo tempo torna nella sua posizione attuale, e i cambiamenti si vedono. CUMA 5.5 parte bene, ma l'aver giocato due partite vicino, si fanno sentire con gli errori. MATTE 6.5 dal ruolo di centrocampista di sabato a difensore sx, la diferenza si fa sentire subito, soprattutto a centrocampo. BLEDY 5.5 come sabato, trova dificolta nella posizione in cui si trova, pur avendo vicino un baluardo come Albert. Forse troppo vicino, fino a pestarsi i piedi. Nel secondo tempo con Matte al posto di Albert, le cose cambiano un po'. Peccato l'errore sotto porta. ROSSO 5 fatica nel ruolo di fascia. Non viene aiutato dai centrali, altretanto lui non aiuta loro. l'ho trovato molto nervoso. GHINI 7 torna il capitano e lo fa con gran classe, mettendo a segno il suo secondo gol di quest'anno, diminuendo la lunghezza di vantaggio di un solo gol. Se devo trovare un errore nella gara del capitano, non riesce ad imporsi con i compagni. MERLO 7.5 partita eccelente. Si propone nelle azioni di attaco, si fa vedere nella partre difensiva per aiutare i compagni. Grazie a i suoi tiri, vengono fuori i gol del capitano e di kendo, in piu' l'autogol della squadra avversaria. MANU 5.5 viene sostituito alla fine del secondo per scelta tatica e in base ad un'infortuneo al piede. Non si trova con i compagni, e quando riceve la palla non vede altro che la porta, e prova tiri dalla luga distanza. KENDO 7 entra nella ripresa al posto di uno spento Manu. Combatte come un leone ferito su tutti i palloni, quando segna corre a prendere la palla in fondo alla rete per riportarla al centro del campo, per riniziare subito (poteva cambiare qualcosa se partiva dall'inizio)??????? Ma senza se, ma non si va avanti. DONATO 6 entra nella ripresa al posto di cuma. Come sabato gioca da marcatore, tiene bene la posizione e non fa andar via l'uomo. COMPLESSIVAMENTE IL VOTO DEFINITIVO ALLA SQUADRA DIREI UN 6.5!!!!!

mercoledì, febbraio 22, 2006

Il commento del Kendo


Rimango dell'idea espressa negli spogliatoi; "non usciamo ridimensionati".
Abbiamo giocato due gare in cui, caso ha voluto, gli avversari con 7 tiri hanno segnato 6 gol, casistica rara e difficilmente ripetibile.
Consideriamo le assenze e l'impiego di molti giocatori forzatamente fuori ruolo e si capisce il perchè una squadra, a mio giudizio non particolarmente forte, sia riuscita a batterci.
Nonostante tutto, abbiamo fornito 2 buone prove di squadra, dimostrando tenacia, grinta e buon gioco a sprazzi, perchè è vero che abbiamo subito 6 reti in 2 gare ma è altrettanto vero che abbiamo realizzato 5 reti e creato una marea di occasioni!!!
Personalmente sono contento della prova di tutti, perchè al di là delle capacità tecniche dei singoli (quelle sono doti, c'è poco da fare alla ns età) tutti hanno sempre combattuto e riversato in campo una grande grinta!!

martedì, febbraio 21, 2006

DREAM TEAM VS Infortunistica.it

Al campo di Funo è di scena il recupero del girone d'andata ancora in sospeso. Casualmente si gioca ancora contro l'infortunistica.it incontrata non più tardi di 2gg fa (già postati lac ronaca ed i commenti).
La serata è fredda, ma ci si accorge subito della differenza rispetto alla settimana precedente.
Scendiamo in campo con Jimmy in porta, Matte, Raffa centrali difensivi, Cuma e Rosso alle ali, Bledar e Matte al centro, il Capitano e il Merlo mezzeali, Manu e il Bomber di punta.
Arrivo appena l'infortunistica si porta in vantaggio da calcio d'angolo. 0-1, parita in salita.
Loro si chiudono in difesa e cominciamo a spingere. E' un vero e proprio assedio che si conclude con la rete del Capitano dopo un batti e ribatti in area.
Continuiamo a premere e prima Manu e poi il Bomber sfiorano il vantaggio, che sarebbe meritato. Ma il calcio è spesso strano, con un'azione confusa gli avversari passano in vantaggio. Primo tempo 1-2. Percentuale realizzativa degli ospiti degna del migliore Bird ai liberi.
Entro nella ripresa e la situazione rispetto al solito mi pare strana. Come dirà il Bomber nello spogliatoio a fine gara...non si capiva un cazzo in questa partita.
Attacchiamo come nel primo tempo, e loro con un tiro realizzano. Sinceramente nemmeno ricordo la dinamica dell'azione.
Continuiamo ad attaccare, sulla ns. perseveranza niente da dire. Accorciamo le distanze grazie ad un traversone dalla destra del Merlo sul quale mi avvento alla disperata...e da cui esce una rete davvero fortunosa e carambolesca. Devo altresì dire, che sarà l'unico episodio fortunato della gara, gara in cui gli avversari con 4 tiri realizzano 4 reti.
Sul 2-3, ci riversiamo in avanti...ma, fatalità, destino, sfortuna, chiamatela come volete, x l'ennesima volta scendono e segnano.
2-4; pare finita...e sinceramente poche volte ho provato così tanta rabbia per un risultato che pareva scritto, contro un avversario che obiettivamente non è particolarmente forte ma soprattutto rognoso e fortunato.
Cmq. da un tiro dal limite (mi scuserete ma non ricordo di chi, forse del Merlo) il loro vecchio scarpone (il gobbo) respinge corto e riesco ad accorciare le distanze. Forcing finale che non produce gli effetti desiderati. 3-4 e campionato ora aperto nuovamente.

Le Reazioni V.I.P.

Serse Cosmi:"smentisco le voci che mi danno sulla panchina del Dream Team, coach Beoni sta facendo benissimo e un momento di flessione ci sta"

Igor Kolyvanov:"io sicuro mio amico Kendo riprendere veloce cammino promozione...dasvidanya"

Alessandro Magno:"nessun altro riuscirà a riunificare i 2 mondi"

Toro Seduto:"haug"

Omar Camporese:"da bolognese sono dispiaciuto...ma in fondo sono tutte squadre di Bologna..."

Tony Inoky:"sono meglio io di The Undertaker"

Sandra Milo:"...?..."

Fausto (dell'Equipe Vittorio):"sono davvero costernato, dispiaciuto, affranto per il mio condomino preferito"

Marco Monesi (sindaco di Castel Maggiore):"godo...funo del cavolo"

Il commento di Coach Beoni (copiato e incollato) sulla partita Infortunistica-DREAM TEAM

guardando la partita di ieri pomeriggio contro Infortunistica a Suviana, in quelle condizioni (tra il vento e la squadra decimata a soli 12 componenti) penso che sia andata piu' che bene. Magari l'unica cosa che aggiungo non abbiamo sfruttato bene il vento a nostro favore. Abbiamo avuto un problema sicuramente in mezzo al campo, e qualche difficolta sulla fascia. Comunque vedo il bicchiere mezzo pieno.
Gaby 6.5 mi e' sembrato molto informa calcolando che non giocava con noi da quasi 2/3 mesi. Albert 6.5, Raffa 7 visto che era fermo da novembre non mi e' sembrato a fatto stanco, anzi tutt'altro, Cuma 7 dopo la grande prestazione di Lunedi sabato si e' riconfermato. Manga 6 si e' trovato in difficolta' nella parte difensiva (purtroppo alla fine e' dovuto uscire per infortuneo), Donato 6 e' entrato nel secondo tempo al posto di Matte M. Bledy 5.5 si e' trovato in difficolta' nella posizione di centrale, non riuscendo a prendere in mano il centrocampo. Matte M 7.5 a portato in vantaggio la squadra con la sua grinta e potenza che a lui. Peccato per la sua uscita dal campo per infortuneo,dovuta a una brutta entrata sul ginocchio sx, piu' le due pallonate subite sul volto. Mirko 5.5 si e' trovato in difficolta' in entrambe le fasce, forse e' dovuto anche per la mancanza dal campo di gioco. Rosso 6.5 direi che se trovato a suo aggio sulla fascia, l'unica pecca che devo dire non a giocato molti palloni (non che non la passava, ma gli arrivavano pocchi palloni). Kendo 7 aveva la responsabilita' di tenere compatta la squadra in mancanza del capitano, l'unico errore se propio vogliamo chiamarlo cosi e' stata la punizione. Merli 7.5 unica punta della squadra decimata, si e' dovuto mettere sulle spalle il peso di fare punti. sotto di 2-1 e' venuto fuori il bomber che e' in lui, portanto il risultato sul 2-2. peccato per la traversa presa alla fine. COMPLESIVAMENTE IL VOTO DEFINITIVO ALLA SQUDRA DIREI UN BEL 8!!!!

Infortunistica VS DREAM TEAM 2-2

Si gioca a Suviana, paesino sull'appenino bolognese a ben 55 km.
La partita è fissata per le 14.30, rendendo necessario partire molto presto. Dopo un'ora e mezza di viaggio (ci metto meno ad andare ad Ancona) arriviamo al campo. L'impianto è di nuova costruzione e il terreno pare in buon condizioni, unico inconveniente il fortissimo vento che sarà fattore determinante dell'incontro.
Siamo a ranghi ridotti, assenze importanti smembrano il centrocampo e l'intera zona offensiva dove, ci crediate o meno, mancano tutte e 5 le ns punte!!
Formazione d'emergenza con Gaby in porta, Alberg e Raffa centrali, Cume e Manga terzini di fascia, Matte e Bledar in mezzo con Mirko e il Rosso mezze ali. Il Kendo a supporto dell'unica punta, il Merlo. Come facilmente deducibile da chi ci conosce un attimo, pochissimi giocatori sono nei loro ruoli, ma questo non impedirà alla squadra di compiere una buona prestazione.

Il primo tempo lo giochiamo contro vento e l'impresa è davvero improba. Loro concludono da tutte le parti cercando di trarre vantaggio dal fattore atmosferico aggiunto. Gaby si dimostra sicuro infondendo coraggio alla squadra che grazie a Matte su suggerimento di Bledar passa in vantaggio. Purtoppo un calcio d'angolo e una conculsione ravvicinata portano in vantaggio i locali, che fino a quel momento non avevano creato paticolari pericoli. Prima il Merlo su passaggio del Kendo (azione identica al gol) e poi il Kendo falliscono due facili occasioni. Il ns forcing non raggiunge il pareggio. Il primo tempo si chiude con i locali in vantaggio per 2-1.
Nella ripresa il vento è a ns favore...raggiungiamo subito il pareggio con una bella punizione del Merlo, e pressiamo non concentendo agli avversari di superare la metà campo (non è un eufemismo). Nonostante l'impegno profuso e la buona prestazione il risultato non si sblocca e torniamo a casa con un punto pur sempre prezioso.

Commento
Lascio al Mister i voti e i commenti sui singoli, globalmente buona partita e dimostrazione di forza contro un buon avversario.

(mercoledì le immagini della gara)

mercoledì, febbraio 15, 2006

Il commento di Coach Beoni

Partita dura, ma sicuramente si potevano portare a casa i 3 punti, visto tutte le occasioni che abbiamo avuto, perche' penso che oltre alla punizione che hanno battuto, avranno si e no fatto un altro tiro. Cmq se devo parlare della partita, non abbiamo giocato male. Soprattutto per come eravamo messi... calcolando che mancavano Fancio-Anto-Raffa-Mirko-Donato (ma solo perche' mi serviva come guardalinee).

LE PAGELLE
Gnappo 6, Alberg 7.5, Matte 7.5, Cuma 7, Rosso 6.5, Bledar 6.5, Sove 7.5, Kendo 7-, Ghini 7-, Manu 6.5, Matte 6.5. ( Merli 6.5, Manga 6 ). Questi sono secondo il mio modesto parere i voti della squadra.... vorrei un giudizio, dal capitano e il kendo...(da tutti possibilmente NDK)

martedì, febbraio 14, 2006

DREAM TEAM VS VillaFontana (sintesi della gara)

Torniamo, finalmente, in campo dopo quasi 3 mesi e una serie infinita di partite sospese.
Il terreno pare, a prima vista, in discrete condizioni, si rivelerà davvero insidioso, la temperatura raggiunge a fatica i 2° al calcio d'inizio per poi scendere inesorabilmente sotto lo zero nel secondo tempo. Ci sarebbe da discutere sulla scelta del lunedì sera, ma veniamo alla cronaca della gara.
La formazione, stranamente, considerando gli ultimi allenamenti è ridotta all'osso. Assenti Fancio, Bika, Raffa, Donato, Gaby, Anto, Robby, LaMalfa...per motivi diversi.
Scendiamo in campo con Jimmy in porta, Alberg e Matte marcatori, il Rosso e Cuma alle ali, Kendo e il Sove in mezzo, Bledar e il Capitano in fascia, Matte e Manu in avanti. Pronti a subentrare il Merlo e Manga.
L'avversario di turno è il VillaFontana, squadra che dall'andata ricordavamo insidiosa (vittoria per 2-1) e che in effetti occupa il 4° posto in classifica, seppur con due gare in più.
Al calcio d'inizio ci rendiamo subito conto che il campo non è ottimale...per il semplice fatto che sarebbero da usare i 6 tacchetti in alcune zone, salvo usare i 13 nelle zone ghiacciate, un misto davvero difficile da gestire.
La partita è subito giocata in mezzo al campo, a differenza di tutte le altre gare non abbiamo i fatidici 10 minuti iniziali di 'dormiveglia', aiutati dalle loro 2 punte, non fenomenali.
Loro sono squadra solida, quadrata e compatta, senza picchi individuali ma nel complesso buona.
Boggian a lato e Matte anticipato dal portiere sono le ns prime occasioni.
Verso la metà del primo tempo, il ns predominio si concretizza con una doppia conclusione ravvicinata del capitano, prima su un tiro cross di Manu a pochi metri dalla porta, poi in semigirata sempre da distanza ravvicinata. Sfortunatamente il risultato rimane in parità. Manu tira dal vertice destro dell'area una conclusione che poteva avere maggior fortuna poi Matte è ancora anticipato dal portiere. Il primo tempo si conclude sullo 0 a 0. Jimmy non ha toccato palla, l'unica occasione avversaria, se così vogliamo chiamarla, è una punizione dal limite (assai discutibile) calciata debolmente sopra la traversa. Sarà il loro unico tiro, tra l'altro non in porta durante tutto l'arco della partita.
Rientriamo in campo e l'abbassamento della temperatura si rivela subito notevole. Giocare è un supplizio. Entrano il Merlo per Manu e poi, a causa dell'infortunio di cui detto nel post precedente Manga per Sove.
Il capitano affianca Matte in avanti, Manga si mette accanto ad Alberg e il Rosso si accentra per aiutare il centrocampo.
Il dominio territoriale nel secondo tempo è ancor più netto del primo, anche se le conclusioni non arrivano. La partita è dura, loro entrano decisi (mai cattivi salvo un paio di interventi davvero pericolosi ma, mi sento di dire, in buona fede...). Come in quasi tutte le gare di campionato, la differenza anagrafica rispetto agli avversari è si un vantaggio atletico, ma in quanto a cattiveria e malizia, paghiamo sempre dazio. Soprattutto in mezzo al campo, dove loro avevano due uomini di esperienza, siamo stati randellati dall'inizio alla fine (il Sove, anche se in maniera fortuita, si è infortunato ed è stato costretto ad abbandonare il campo, io ho male da tutte le parti stamattina).
Verso la metà della seconda frazione di gioco, su calcio d'angolo del Merlo, Alberg colpisce a botta sicura, trovando il portiere sulla traiettoria. E' anche l'ultima vera occasione della partita nonostante il ns forcing finale.
0 a 0 che sta stretto considerando che loro non hanno mai tirato in porta (non è un eufemismo, davvero non hanno mai tirato) e noi 5 occasioni nitide le abbiamo avute.
Personalmente sono contento della prestazione della squadra, considerando il lungo stop forzato a differenza degli avversari.
Sui singoli nessun insufficiente, tutti hanno giocato una buona gara...nota di merito (sempre secondo me eh...) a Cuma, migliore in campo.
In attesa del commento del Mister e di chiunque voglia, le immagini della serata

In bocca al lupo Sove

Prima di commentare il match di ieri sera un augurio a Sove che in un contrasto fortuito con un avversario, ha riportato un infortunio al ginocchio!!!
Speriamo torni presto!!!


lunedì, febbraio 13, 2006

LA domenica sportiva (12/02/2006)

La giornata appena trascorsa consegna virtualmente lo scudetto alla Juventus, vittoriosa in quel di Milano contro un'Inter che avrebbe dovuto osare di più, sin dall'inizio. Il punto è che probabilmente contro questa Juve non è possibile tanto è superiore rispetto alla concorrenza.
Il rammarico è che senza i bianconeri il campionato italiano sarebbe stato equilibrato e divertente, cosa che ormai da decenni non succede più!!
Tutti parlano in maniera lusinghiera del campionato italiano, da decenni viene spacciato come il più bello del mondo, la realtà è che è il più monotono, il più scontato, il meno spettacolare, il più 'sporco'. Uno schifo, una noia mortale!!!! Delle altre partite non parlo, perchè avevo di meglio da fare e il poco tempo sportivo l'ho dedicato alle Olimpiadi, decisamente più divertenti!!

TORINO 2006
Mitico Armin Zoeggler!! Leggendario, 4 medaglie in 4 olimpiadi, roba da titani dello sport...e se a questi trionfi aggiungiamo le 5 coppe del mondo (pentacampeone lui lo è x davvero) la figura di Armin entra di diritto nell'olimpo sportivo!!!
Sport, personalmente, divertente e ...dato che al giorno d'oggi conta molto, molto televisivo; 4 manche a 130 Km orari, distacchi risicati che consentono sempre a qualcuno di subentrare in graduatoria, nieente di scontato....davvero gradevole da seguire.
Nel fondo Piller Cotter conquista un bronzo amaro, per la rimonta degli avversari negli ultimi metri, che sottraggono a lui un metallo più pregiato e consegnano a Di Centa (fratello della mitica ferrarese Manu) la medaglia di legno.
Prima medaglia nella storia delle olimpiadi (per l'Italia) nello short - track con Fabris, bronzo.
Risultato storico.

Altre considerazioni: cerimonia d'apertura molto bella, emozionante l'entrata dell'Italia che ha chiuso la presentazione delle Nazionali.
Speriamo di conseguire altre medaglie con i ns atleti!!

giovedì, febbraio 09, 2006

mercoledì, febbraio 08, 2006

Le reazioni

L'ennesima partita saltata ha creato scompiglio nel mondo calcistico. Personaggi di spicco del pianeta pallonaro, come Galliani, Carraro, Cazzola, Petrucci e Campana hanno espresso la loro solidarietà al DREAM TEAM.
Coach Beoni commenta:' i ragazzi erano in palla, mi spiace tenerli ancora una volta fermi, non vorrei che questo prolungato stop provochi problemi' (tradotto, in realtà aveva commentato...boh, non saprei)
Capitan Ghini, particolarmente adirato per il viaggio a vuoto che ha dovuto compiere, venendo meno ad uno dei suoi tanti impegni, non ha voluto rilasciare dichiarazioni dirette, delegando il proprio ufficio stampa, che ha laconicamente emesso un comunicato ANSA che cita testualmente: 'il capitano non ha commenti positivi da fare'
Leggermenete fuori dal coro l'alpino Bogian, che dice:' sempre meglio essere alle 21 a MonteRenzio, piuttosto che alla stessa ora nella mia terra d'origine'. In parole povere, stava proprio male prima.
Il Merlo, col suo preparatore atletico di fiducia (il padre Merlo Senior) assolutamente contrariato, ha invitato la squadra avversaria a presentarsi sul ns terreno di gioco.
Corazza da Kampala ha comunicato essere dispiaciuto, ma probabilmente riuscirà a prendere parte alla gara di ritorno (dubito fortemente ndk).

martedì, febbraio 07, 2006

Campionato falsato

Ennesima partita sospesa. Siamo al 7 febbraio e l'ultima partita disputata risale alla fine di novembre. Ma veniamo alla cronaca della serata.

Mi incontro col capitano, dopo un viaggio lungo (eufemismo), per raggiungere MonteRenzio dove era in programma la partita contro la squadra locale, fanalino di coda del girone. Le premesse non erano buone, in mattinata la notizia che nell'isolato paese appenninico la temperatura aveva raggiunto i 9 gradi sotto lo zero ci aveva quantomeno...congelato lo spirito.
Dopo una sosta in un bar locale, dove abbiamo il tempo di constatare alcune perle locali, cioè un ubriacone e la sua donna, raggiungiamo il campo.
Notiamo da subito la presenza dei ns compagni, in borghese, sul campo di gioco; essendo ormai le 20 passate la visione ci sembra strana. Infatti, raggiunti i compagni di 'sventura' ci viene immediatamente comunicato che la partita non sarà giocata. L'arbitro (giustamente) sottolinea il fatto che non arbitrerà su un campo completamente ghiacciato (ho omesso la temperatura, era di 5 gradi sotto lo zero) e pericoloso per l'incolumità degli atleti.
La decisione del direttore di gara è ineccepibile, io ero assolutamente d'accordo, anche se devo dire che qualcuno avrebbe giocato ugualmente per evitare una nuova trasferta in un luogo così lontano ed impervio.

Ora, le consideraizoni sono diverse.
La prima è che sicuramente giocare su un campo del genere non era possibile e nel caso si fosse disputata la partita avremmo anche rischiato una figura mediocre, contro una squadra decisamente mediocre...il che per una formazione che lotta per vincere il campionato non è consigliabile.
La seconda è che ci potevano avvisare prima, sapendo che il terreno di gioco non era agibile e che la giornata non era stata caraibica (nel senso che non è stata una sorpresa...porca troia)
La terza, la più importante, è che non si può impedire di giocare per 3 mesi...considerando l'impossibilità di organizzare amichevoli, non è concepibile che una squadra in piena corsa per la vittoria finale e, da sempre in testa al campionato, si ritrovi con mille partite in meno, senza la possibilità di giocare, con, ora, l'obbligo psicologico di vincere tutte le gare in programma!

Kendo

lunedì, febbraio 06, 2006

L'ATTACCO


La 'triade', Matte, Fancio e Anto.
Del Bomber (Matte), oltre alle strabilianti qualità balistiche mi piace ricordare la sua allegria nel rapportarsi alle partite.
Un giorno mi disse...'kendo a me non ne frega niente, finita la partita vado a casa e mi faccio un piatto di tagliatelle'
Fancio, atleta eccezionale, giocatore universale in grado di ricoprire con disinvoltura tutti i ruoli...unico neo, quasi sempre rotto!!! E poi Anto, grande dribblomane, il più giovane del trio.


Mancava La Malfa (non Ugo), rientrato dopo un lungo periodo di inattività. Come Anto, grandissimo dribblomane!!!
(nella foto il primo da destra, accanto a Manga)







Ed infine Bogian...l'uomo della Alpi. Bomber principe della squadra. Oltre alla dote realizzativa si è portato dietro un sacco di curiosità e vivavicità; mi spiego meglio...in Piemonte non aveva niente, a Bologna è come un siciliano a Manatthan!!!!
Nella foto di repertorio, si cambia accanto al capitano (non ci sono altre immagini per il semplice fatto che le volte in cui mi ricordo la dgt camera lui non è mai in ordine)

mercoledì, febbraio 01, 2006

IL CENTROCAMPO


Naturalmente d'uopo cominciare dal CAPITANO, la saggezza della squadra!! L'organizzatore di tutto, dalle maglie, alle cene, dal modulo alle partitelle, dagli allenamenti alle serate in disco!!
Nella rarissima immagine di repertorio a lato, lo vedete mentre tesse la fitta tela di impegni!!!!
La caratteristica del suo giuoco è la velocità...generalmente crea una striscia lungo la fascia in cui gioca di colore diverso rispetto al resto del terreno!!!!!!!




Il Senatore, Robby! Il metronomo, l'esperienza e la bravura al servizio della squadra. Un impegno di lavoro l'ha portato lontano dalla squadra, ma speriamo torni presto. La sua presenza, anche se solo spirituale, si sente ugualmente!!!







BLEDAAAAARRRRRR...dal richiamo che utilizziamo nello spogliatoio per catturare la sua attenzione. La calamita umana, nel senso che arpiona tutto quello che gli passa intorno.
A dispetto del suo aspetto maturo dice di avere 24 anni...ma sappiamo che le carte d'identità non sono più veritiere come un tempo!!






Il Merlo...l'equivalente del capitano sul lato opposto. A suo vantaggio, rispetto all'illustre collega, ha l'anagrafe dalla sua.
Mitico galoppatore, inesauribile moto perpetuo







ed ecco Sove, accanto a coach Beoni (onnipresente, porca troia, c'è in tutte le foto). Come molti altri ragazzi proviene dalla juniores e la sua bravura in mezzo al campo si sente eccome!!
Era il braccio destro di Robby, ora che il senatore ha lasciato Bologna, prende una pesante eredità!!!!




Acco, mitica bandiera della polisportiva. E' lui (ed i suoi genitori) che dobbiamo ringraziare per tutto quello che riguarda la gestione extracalcistica della squadra.
Perno centrale dotato di grande saggezza tattica e talento.
Nella foto di repertorio ...valuta con coach Beoni possibili arrivi e cessioni





poi ci sono anch'io...lo scrivente (Kendo), ma evito di commentare.
(porca troia sempre in una foto col Nano...avrà il dono dell'ubiquità)